Arrampicata serale su roccia naturale

Finalmente ritorna l’ora legale, inizia la stagione dell’arrampicata serale dalle 17,30 alle ……calar del sole.

Stage di arrampicata su roccia che prevede lo sviluppo della conoscenza dei materiali della sicurezza, dell’autosoccorso, della tecnica d’arrampicata e, perchè no, dell’arrampicata trad e artificiale.

I siti naturali di roccia che visiteremo saranno limitrofi a Borgo San Dalmazzo: Vernante, Moiola, Le Piagge, Roccavione, Andonno, La Meteora e altri ancora…

Contattatemi per informazioni al 3485525514

foto scalata

Rollnlock Climbinig Technology

Carrucbloknrollola / bloccante ultraleggera progettata per l’impiego nelle manovre di corda in ambito alpinistico e in situazioni di soccorso e autosoccorso, ottimo compagno per le uscite in montagna, ghiacciao, vie facili alpinistiche

Ecco i suoi vantaggi:

  • per l’uso con corde EN 892 / EN 1891 Ø 8 ÷ 13 mm;
  • camma a molla per l’impiego come bloccante per la risalita su corda (fig. 1);
  • camma basculante con fermo per l’impiego come carrucola (fig. 2);
  • permette il sollevamento ed il recupero di carichi leggeri (fig. 3);
  • utilizzo eccezionale con fettucce 10 ÷ 16 mm, come regolazione di posizionamento (fig. 4);
  • progettata per garantire la presa anche su corde bagnate o sporche.

Quanto sei ferrato sul diabete?

Questa belle iniziativa promossa dal reparto di Diabetologia dell’Ospedale di Cuneo in collaborazione con la Bayer, ha permesso di avvicinare al mondo verticale delle ferrate un bel gruppo di “pazienti” che hanno potuto dimostare l’assoluta gestione di un problema come il diabete anche nello svolgimento di attività molto impegnative.

Un grazie a tutti gli organizzatori ed ai partecipanti che mi hanno permesso di vivere questa giornata molto interessante.

CANALI DI NEVE!! E’ IL MOMENTO DI PENSARCI….

COLATA DI STELLE2

I canali di neve, spesso linee estetiche perfette, a volte nascoste ad occhi non esperti, sono quasi sempre linee ideali di salita verso una cima.

Occorre però valutarne le condizioni ed il momento propizio, presupposti importanti, oltre alla padronanza della progressione su pendii ripidi con i ramponi e la piccozza, per affrontarli in sicurezza, affidatevi ad una Guida Alpina!!

Alcune proposte:

  • Marguareis, Canale dei Genovesi PD 550 m
  • Gruppo dell’Asta, canale della forcella dell’Asta AD- 600 m
  • Gruppo dell’Argentera, canale Lourousa AD 900 m
  • Gruppo dell’Argentera, canale della Forcella D 800 mCOLATA DI STELLE1
  • Gruppo dell’Argentera, canale Freshfield  AD- 300 m
  • Gruppo del Tenibres, canale N di Rocca Rossa PD+ 300 m
  • Gruppo del Monviso, parete N canale Coolidge D 1160 m
  • Delfinato Col du OLYMPUS DIGITAL CAMERACasset couloir Davin AD 500 m

SCARPA Maestrale RS

scarpone

 

MAESTRALE RS è lo scarpone quattro leve di riferimento nello scialpinismo. Un modello che unisce le caratteristiche tecniche di uno scarpone da scialpinismo, con elementi distintivi dei modelli freeride. La costruzione Axial Alpine Technology con lingua in Pebax®, materiale che si mantiene elastico anche a basse temperature, lo rende preciso e stabile, permettendo una corretta trasmissione degli impulsi allo sci anche su pendii ripidi. Il nuovo meccanismo ski-walk Mirage Pro è progettato per garantire una naturale fase di camminata.
MAESTRALE RS è il perfetto mix di leggerezza in salita e massima performance in fase di discesa.
MAESTRALE è il mio scarpone di riferimento per lo scialpinismo, freeride, ottima accoppiata con lo sci Salomon Q-LAB e attacco Guardian.
Unico problema avuto la rottura della vite che sostiene la placca posteriore di incastro nella talloniera Dynafit, riparato da Scarpa in garanzia, con un po’ di attesa.

Resistente, preciso, comodo le qualità che prediligo qundo esco con lui per una sciata in neve fresca o un ripido canale su neve dura.

Sci Salomon Q LAB

Cattura

Bello e divertente questo sci da freeride è diventato il mio compagno fedele per le incursioni freeride, montato con l’attacco GUARDIAN MNC permette anche delle salite con le pelli il cui unico limite è il peso. Nato per le nevi profonde è divertente anche su nevi più compatte,rovinate o marce, si difende anche sul duro.

Le misure del mio sci sono 183 cm,

Side cut: 138 – 104 -127

Raggio: 20,5

La relazione tecnica della casa è molto precisa:

La struttura in laminato con sidewall ABS su tutta la lunghezza offre un contatto sci-neve straordinariamente scorrevole e un eccellente adattamento al terreno. Struttura in laminato che consente di combinare in modo ottimale strati di diversi materiali e raggiungere i risultati attesi.
Il rocker con profilo più versatile in casa Salomon, Utility Rocker è caratterizzato da un sollevamento medio della punta che garantisce un galleggiamento ideale sulla neve fresca e un eccellente assorbimento delle irregolarità del terreno, mentre il camber basso al di sotto del piede offre livelli ottimali di aderenza delle lamine e di effetto rebound. La coda piatta e subito rialzata aumenta sensibilmente la manovrabilità degli sci su neve morbida, mantenendo al tempo stesso la stabilità direzionale a velocità elevate.

Lamine più spesse per maggiore durata e migliore resistenza agli urti.

Protezioni fisse in falesia, facciamoci caso….

Le protezioni fisse in falesia siamo abituati a ritenerle supersicure ma se ci fermiamo un po’ ad analizzarle possono sorprenderci!

Spesso la criticità è nel materiale usato, nel campo della chiodatura è ancora molto diffuso il “fai da te”, risultando inadeguato poco duraturo.

Altra criticità può essere il posizionamento sia per quel che riguarda la sicurezza in caso di caduta che la tenuta della protezione stessa.

Le tipologie di ancoraggi sono sostanziamente due: quelli ad espansione meccanica a secco e quelli formati da fittoni con ancorante chimico (resine epossidiche ad alto carico).

Entrambe i materiali presentano dei vantaggi e delle criticità, i primi sono particolarmente adatti nel csaso di richiodature.

Anche gli ancoraggi di sosta devono essere ben analizzati prima di essere utilizzati, specie se il punto di calata  composto da materiale non specifico (moschettoni in lega, maillon rapide o peggio moschettoni in ferro). Da notare che anche l’acciaio inox si usura rendendo l’ancoraggio no più sicuro.

Tra i gruppi sosta inox sono senz’altro da preferire quelli con anello chiuso piuttosto che con moschettone.

Qui di seguito alcuni esempi trovati nelle falesie più conosciute della nostra zona:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

moschettone su via da

Valle Stura Parete del Forte di Vinadio Spigolando verso il Sole, Little Wall e Diedrofobia

Da questa struttura si gode di una spledida vista si Vinadio, Spigolando, salita nel 1992 con Barbara, è una via su cui vale la pena salirci anche se la roccia non è pulitissima, e arrivare in cima alla struttura potrà forse emozionare anche voi!

Richiodata il 24 0ttobre 2014, sempre dal basso con il trapano come durante la prima salita, mi ha messo alla dura prova! Molte lune sono passate……il carattere dell’itinerario però si quasi tutto conservato….

Alcuni bolli gialli agevolano ora l’avvicinamento.

FORTE DI VINADIO LITTLE WALL E DIEDROFOBIA

FORTE DI VINADIO RELAZIONE

FORTE DI VINADIO SCHIZZO

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

SCI DYNASTAR CHAM HIGH MOUNTAIN 97

Fantastico sci divertente e polivalente dal freeride alla pista malgrado il peso piuttosto leggero, un attrezzo sorprendente, adatto addirittura a qualche gita di scialpinismo dal dislivello contenuto

Il Cham High Mountain 97 vanta una struttura leggera e a elevate prestazioni, per chi cerca agilità e performance migliori nelle avventure di all-mountain o nelle escursioni di backcountry. La combinazione di rocker lungo sulla punta, sciancratura a 5 punti e anima in paulonia consente al pluripremiato Cham High Mountain di offrire potenza, manovrabilità e galleggiamento incredibili, garantendo al tempo stesso una riduzione del peso pari al 25% rispetto alla struttura standard del Cham. Lo straordinario design piatto/pintail aumenta il galleggiamento della punta nella neve più profonda, consente un controllo istantaneo della velocità per una facilità di utilizzo fenomenale e garantisce livelli di potenza, tracking e stabilità all-mountain che ridefiniscono le prestazioni “freeride”.