Stage di iniziazione all’alpinismo – corso di alpinismo autunnale

In primo piano

E’ il programma ideale per iniziare a praticare l’alpinismo.

Rivolto a tutti coloro vogliono iniziare a muoversi o anche solo capire il magico e complesso mondo dell’alpinismo.

Corso articolato con due in in falesia due uscite in montagna, nel dettaglio:

9 e 17 ottobre due uscite in falesia (ad es. Roccavione, Vernante, Moiola, Miroglio, Camoglieres)

23 ottobre una via di più tiri o cresta di stampo classico o ferrata (diff. PD/AD)

31 ottobre una via di roccia di più tiri difficile (diff. D)

Nuovi concetti di sicurezza, di ambiente, di manovre come ad esempio la discesa in corda doppia verranno analizzati, richiedi senza impegno i dettagli.

Possibilità di pernottamento al B&B al Rudun di Boves (CN)

 

Novità legislative per sciatori e ciaspolatori D. Lgs 28.02.2021 n.40

Ora è legge: il Decreto Legislativo 28 febbraio 2021 n.40, vigente dal 3 aprile 2021 mette dei punti fermi su alcuni aspetti che interessano gli scialpinisti ma anche gli escursionisti che si muovono su terreno innevato.

L’articolo 26 al comma 2 stabilisce che i soggetti che praticano lo sci alpinismo o lo sci fuoripista o le attività escursionistiche in particolari ambienti innevati, anche mediante le racchette da neve, laddove, per le condizioni nivometeorologiche, sussistano rischi di valanghe, devono munirsi di appositi sistemi elettronici di segnalazione e ricerca, pala e sonda da neve, per garantire un idoneo intervento di soccorso.

Lo stesso articolo, inoltre, al comma 4 stabilisce che il gestore delle aree sciabili può destinare degli specifici percorsi per la fase di risalita nella pratica dello sci alpinismo.

Ormai l’uso dell’Artva, pala e sonda tra gli scialpinisti è una pratica consolidata, cosa meno scontata tra gli escursionisti che con l’uso delle ciaspole si muovono nello stesso ambiente degli scialpinisti esponendosi agli stessi rischi.

Importante considerare che possedere l’attrezzatura indicata non è sufficiente per garantire un efficace soccorso se non la si sa usare!

Capire come funziona il materiale ed addestrarsi all’uso con una Guida Alpina può essere molto utile e un investimento sicuro!

Mini corso di arrampicata

Propongo tre uscite nei fine settimana, due in falesia su monotiri e una in falesia su vie di più tiri durante le quali impareremo a conoscere i materali ed il loro uso, la tecnica di arrampicata, di assicurazione e approfondiremo il tema dell’affidabilità dei materiali fissi in parete (soste, spit, fittoni, chiodi) e di quelli che possiamo mettere e togliere (clean climbing).

Le località dove si svolgeranno le uscite saranno concordate con i partecipanti.

Possibilità di aggiungere a fine corso una salita di una ferrata o di una via di più tiri.

Prestito del materiale occorrente incluso, possibilità di pernottamento in B&B.

Chiama per informazioni al numero 3485525514 in ore serali

cropped-P8010580.jpg

 

Lo zaino dello scialpinista

MATERIALE SKIALP

Partendo dalla regola che quello che ci servirà è quello che non abbiamo portato, possiamo cercare di prevenire eventuali inconvenienti seguendo uno schema su quanto dobbiamo mettere nello zaino prima di partire per una gita di scialpinismo.

In base alla stagione e alla gita che stiamo programmando il materiale può variare e deve essere adattato ma di base quello che troverete nell’elenco qui di seguito può definirsi indispensabile o vivamente raccomandato.

ARPA PIEMONTE LOCANDINA INFORMATIVA PERICOLO VALANGHE 2017-2018

La locandina riporta, oltre alla scala del pericolo valanghe, due QRcode che con l’ausilio di uno smartphone, consentono l’accesso diretto al bollettino valanghe e al video bollettino valanghe. Quest’ultimo prodotto contiene, oltre al grado di pericolo valanghe previsto per il weekend, fotografie aggiornate nel corso della settimana e consigli pratici per affrontare escursioni in ambiente innevato in sicurezza.

bollettino valangheqrcode3_2